Avatar

"Conoscere la strada non basta; bisogna percorrerla o, se non si in grado di farlo, lasciarsi portare. La natura umana esteriore, vitale e fisica, resiste fino all'ultimo, ma l'anima, una volta che abbia sentito il richiamo, prima o poi arriva alla meta. (Aurobindo)"

Caro M,
 è passato quasi un anno dalla mia esperienza e avvicinamento al  Reb.
 Credo che sia arrivato il momento di raccontarti qualcosa al riguardo.
Inizio col dirti che sto molto bene, assaporando la vita ogni giorno con entusiasmo e gioia, inoltre viene spontaneo ripetermi quella frase molte volte citata :<< Quanto tempo ho buttato via!!!!!! >>. Certo non l'ho buttato via perchè di cose concrete e materiali ne ho fatte, ma quel tempo era carente di una attenzione verso me stesso. Quanta altra forza, o meglio energie, avevo dentro di me spiritualmente parlando e averla usata per farmi e fare del male. Anche se di sedute non ne ho vissute molte, mi sento più lucido di capire effettivamente cosa voglio per il mio equilibrio e benessere. Quella forza dicevo che si ribellava dentro e mi distorceva, deviava  e oscurava ogni cosa.. la incomprensione con i miei cari. Da questa incomprensione non  riuscivo ad uscire ,non riuscivo a trovare il bandolo della matassa, e ho iniziato a rifugiarmi nell'artificiale. Ora che riesco a vedere meglio dentro di me, mi riesce anche facile comunicare con loro. Rivivendo quelle cose completamente dimenticate (perchè rimosse) , mi ha consentito di alleggerire le mie paure odierne, affrontando  gli eventi con sicurezza. Ora spero di arricchire sempre di più la mia persona -che non ha paura, parla e si vuole bene- con una maggiore tranquillità che in fondo avevo calpestata ,dando la colpa a chi????

ORA POSSO DIRTI CHE LA COSA POSITIVA DELLA MIA VITA E DI AVER CHIESTO AIUTO E DI AVERLO TROVATO.
PS: LUNGA VITA A TE (ME) E GRAZIE.
Trasacco 13/05/06